Luoghi di detenzione

I nomi più frequentemente citati di luoghi di detenzione in cui i politici con cariche alti nello stato sono stati chiusi:Aiud, Gherla, Sighet (qui, infatti, la maggior parte dei ministri sono stati gettati in fosse comuni), Pitesti, Jilava, Poarta Albă, etc. In totale, si stima che ci sono stati più di 230 luoghi di detenzione - una cifra che raduna posti di indagine, prigioni, campi di lavoro e di deportazione.


Inoltre, al inventario degli spazi di detenzione  dobbiamo aggiungere anche gli sedi degli uffici della Securitate  - più di 100 - dove i prigionieri politici sono stati sottoposti a interrogatori e torture.
Inoltre, ci sono anche almeno 15 punti in cui funzionavano manicomi psichiatrici per i politici  dove gli arrestati erano "rieducati".


Il regime carcerario in quale erano chiusi i prigionieri politici assomigliavano tanto con quelli dei campi di sterminio nazisti.

 

prigioni comuniste romania

Clicca per allargare